Sito del Centro di Documentazione Franco Salomone

 

Franco Salomone, militante della Federazione dei Comunisti Anarchici, si Ŕ spento dopo anni di dolorosa malattia il 24 marzo 2008 a Savona all'etÓ di 60 anni; con lui scompare un compagno che ha dato un grande contributo al comunismo anarchico e alla lotta di classe.

Impegnato fin da giovanissimo nelle strutture dell'anarchismo ligure, scelse da subito la linea comunista e classista e si impegn˛ quindi per decenni nella doppia battaglia, quella dell'impegno sul territorio, nelle lotte dei lavoratori, e in contemporanea nella ricostruzione di un anarchismo che a partire dagli anni '50 aveva perso la bussola dei principi comunisti anarchici, annullati in un anarchismo umanista e spesso "di ispirazione borghese" come aveva giÓ denunciato Luigi Fabbri decenni precedenti.

Franco, con altri compagni, molti dei quali liguri, collabor˛ non poco alla rimessa in piedi di quell'anarchismo di classe che vide poi dagli anni Settanta una fioritura senza pari, sia come strutture organizzative che come impegno nelle lotte politiche e sindacali.

Impegnato per lungo tempo in un lavoro politico transfrontaliero, si divise a lungo fra Francia e Italia, riportando all'anarchismo importanti riflessioni che si elaboravano in Francia fra la fine degli anni sessanta e gli anni settanta.

Agli inizi degli anni settanta fu l'animatore della rifondazione dell'anarchismo di classe, con i Congressi dei Lavoratori Anarchici, che formarono molti militanti della sinistra antiautoritaria e in contemporanea la rinascita di federazioni di tendenza che allora si definiva comunista libertaria, in somiglianza con quanto avveniva in Francia.

Impegnato, come era giÓ avvenuto con militanti come Marzocchi e molti altri, nella CGIL, pass˛ poi negli anni ottanta all'impegno diretto come sindacalista del settore della SanitÓ. Non a caso oggi la CGIL di Savona lo ricorda come anarchico, ma anche:

"Franco Salomone Ŕ stato anche storico dirigente della CGIL di Savona per la quale Ŕ stato per anni responsabile della SanitÓ e dal 1997 al 2003 Segretario Generale della Funzione Pubblica. Tutta la CGIL di Savona ricorda con affetto Franco e ne piange la scomparsa".

Dal 2003 riprese anche la militanza attiva, entrando nella Federazione dei Comunisti Anarchici; i compagni della FdCA, nel ricordarlo con stima e affetto, si impegnano a lavorare per la realizzazione degli ideali che con Franco ha condiviso per decenni.